Sincronizzare due cartelle su OsX

Per sincronizzare due cartelle abbiamo due strade, la prima più rapida e semplice, acquistando un applicazione che fa tutto cio in automatico ma che ovviamente sarà a pagamento, tipo “Compare & Sync Folders“. Oppure utilizzare un comando linux “rsync” installato per default su tutti gli OSX non tropo datati. Vediamo di seguito alcuni esempi di utilizzo:

Utilizzo del comando:

rsync [OPZIONI] /path-source/ /path-destination

Opzioni pià utilizzate del comando rsynk:

  • [-a] -> Modalita Archivio.
  • [-v] -> Incrementa la verbosità.
  • [-q] -> Senza messaggi d’errore.
  • [-z] -> Comprimi i file durante il trasferimento.
  • [-d] -> Copia solo la struttura.
  • [-r] -> Modalita ricorsiva
  • [-u] -> Esclude i file che sulla destinazione risultano più nuovi rispetto al sourgente.
  • [–delete] -> Cancella i file non trovati nel path sorgente.
  • [–lexisting] -> Permette di aggiornare i soli file già presenti nel path destinazione e non aggiungere nuovi file.
  • [–list-only] -> Lista solo i file interessati nella sincronizzazione.
  • [-h, –help] -> Elenca tutte le parametrizzazioni possibili.

Esempio di sincronizzazione di un due cartelle:

rsync -avz /path-source/ /path-destination

Attenzione in questo caso se nel path destinazione abbiamo dei file più recenti rispetto al path sorgente questi verranno comunque sovrascritti da quelli più vecchi ma presenti nel sorgente. Nel caso in cui volessimo mantenere eventuali file più recenti già presenti nella nostra destinazione potremmo procedere col l’opzione [-u] nel seguente modo:

rsync -auvz /path-source/ /path-destination

Per allineare perfettamente la destinazione con la cartella sorgente possiamo aggiungere il parametro [- – delete] che andra a cancellare tutto cio che in destinazione non è presente nel sorgente, esempio:

rsync -avd --delete /path-source/ /path-destination

A questo link è possibile trovare ulteriori parametri per l’esecuzione del comando rsynk.

439 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *